fbpx

Samela Furio

Position: Partner Responsabile del Dipartimento di Diritto Marittimo
Organizzazione: Watson Farley & Williams (“WFW”)

Le sfide ESG (Environmental, Social and Corporate Governance) per la transizione energetica

Nell’ultimo decennio, le preoccupazioni relative alla sostenibilità sono aumentate vertiginosamente nell’agenda dello shipping, con questioni ambientali, sociali e di governance (ESG) che già influenzano le decisioni inerenti ai finanziamenti, il rinnovamento delle flotte e i cambiamenti normativi in tutto il settore. Nel 2018 l’Organizzazione Marittima Internazionale delle Nazioni Unite ha fissato un obiettivo ambizioso: ridurre l’intensità di CO2 del trasporto marittimo del 40% entro il 2030 e le sue emissioni di gas serra del 50% entro il 2050. Molte banche attive nel settore hanno, inoltre, sottoscritto i Poseidon Principles, che le impegnano a riferire sull’intensità di carbonio dei loro portafogli di prestiti rispetto alle traiettorie di decarbonizzazione dell’IMO. Da indagini e interviste condotte con figure manageriali e dirigenziali del settore è emerso che la decarbonizzazione è vista come la sfida principale per lo shipping.

REGISTRATI