fbpx

VENERDÌ 8 OTTOBRE

14.00 – 16.00

Sala Auditorium Acquario di Genova, e in live streaming

#NATURAL GAS IN SHIPPING

La soluzione a breve termine per la transizione energetica verso la decarbonizzazione sta iniziando a prendere piede anche in Italia trainata dal settore delle crociere, che ormai ha scelto da tempo il GNL per la propulsione della generazione di navi che sta entrando in servizio. Dopo alcuni tentativi per soluzioni di tipo tradizionale, come i depositi costieri, i progetti che stanno avanzando si basano su stoccaggi e rifornimento mobili, che sono anche quelli scelti in porti esteri, come Barcellona, dove la questione è stata affrontata da tempo. Il ricorso agli stoccaggi mobili può anche costituire una soluzione interessante per i porti di dimensioni più piccole, consentendo la diffusione dell’LNG ben oltre il campo crocieristico.

MAIN TOPICS

  • La situazione dell’LNG nel Mediterraneo
  • La strategia degli armatori per l’LNG
  • La strategia dei rifornitori
  • Progetti e programmi operativi in Italia
  • Tecnologie per lo stoccaggio ed il rifornimento
  • Certificazioni e sicurezza

DETTAGLI

Conduce: Marco Comelli, Principal Consultant, Studio Comelli Conferences&Comunication

Saluti istituzionali:

         Giancarlo Cancelleri*, Sottosegretario di Stato, Ministero Infrastrutture e Trasporti Sostenibili

I regolamenti per il rifornimento ship-to-ship e shore-to-ship del GNL
Intervento a cura di Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera

Le sfide di decarbonizzazione ed il ruolo del GNL quale carburante per la navigazione: l’impegno delle Imprese
Silvia Migliorini, Direttore, Federchimica-Assogasliquidi 

Titolo TBD
Intervento a cura di Assocostieri

I profili legali ed autorizzativi connessi ad una FSRU (Floating Storage Regasification Unit)
Michele Autuori, Avvocato, Watson Farley & Williams

Il ruolo dell’Accademia nella formazione legata al GNL
Paola Vidotto, Direttore Generale, FAIMM
Luca Apicella, Responsabile R&S, FAIMM

Titolo TBD
intervento a cura di Studio Berlingieri Maresca

Titolo TBD
Intervento a cura di UNIGE-DIME*

 

Il nuovo polo di ricerca, sviluppo e formazione per il cluster dello shipping
Panel a cura di C.M.A Maritime Training Center

Quale ruolo per un centro di formazione marittima di eccellenza al servizio del territorio e del cluster marittimo?

  • Trait d’union tra innovazione tecnologica (le aziende) ed esigenze dei fruitori (il settore marittimo)
  • L’importanza della formazione “su misura” come forma di fidelizzazione e specializzazione
  • La valenza del centro di formazione marittima come polo di ricerca e sviluppo
  • Le sinergie con le aziende e con il territorio in risposta alla domanda del settore
  • I nuovi progetti e la direzione futura – il laboratorio tecnologico e il team di specialisti nel contrasto agli incendi GNL.

Introduzione a cura di Ilaria Cavo*, Assessore Politiche socio sanitarie e Terzo Settore, Politiche giovanili, Scuola, Università e Formazione, Cultura e Spettacolo, Programmi comunitari di competenza, Regione Liguria

Intervengono:

  • Anna Izzo, Business Developer & Training Designer, C.M.A Maritime Training Center 
  • Federico Domenighini, Owner, C.M.A Maritime Training Center 

L28 – La partnership con C.M.A e il Polo di Ricerca in ambito GNL
Anna Maria Cardinale, Dipartimento di chimica e chimica industriale, UNIGE
Massimo Figari, Professore, Dipartimento di ingegneria navale, elettrica, elettronica e delle telecomunicazioni, UNIGE

L’Industria incontra la Formazione
Daniele Patuelli, Director – Service B.U, Ecospray

*in attesa di conferma

REGISTRATI